• International
    Area

    exchange programs and
    partnership abroad
  • NOTIZIE IN EVIDENZA
    • 08/09/2017 12:37:38

      Clinica e ricerca nei disturbi dell’alimentazione a Padova dagli anni ‘80 ad oggi

      Presentazione
      Il senso di questo convegno sta nell’intenzione di riprendere, in sintesi, la traccia di un percorso professionale durato oltre 40 anni, segnato dall’incontro con l’anoressia e con le persone che ne soffrono. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di questo incontro, per procedere nel campo della ricerca clinica e dell’organizzazione dei servizi, dell’epidemiologia, della genetica, delle funzioni cognive e dei circuiti neurali.
      Lungo il percorso, gli orizzonti si sono progressivamente allargati negli incontri con i molti colleghi che hanno condiviso l’interesse scientifico e la passione per la cura. Molti di questi sono diventati compagni di strada e hanno permesso di dar vita prima a un Servizio per i Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Azienda Ospedaliera di Padova e poi al Centro Regionale per i Disturbi del Comportamento Alimentare e al Day Hospital riabilitativo.
      Quello che si propone è quindi un punto di vista, a cui si vuole attribuire il valore di una partecipe testimonianza di pensieri e di studi che hanno avuto per oggetto l’anoressia, nelle sue diverse declinazioni, mentale, idiopatica o nervosa, e i suoi confini con gli altri disturbi oggi comunemente noti come disturbi dell’alimentazione.
      Parlare di disturbi dell’alimentazione significa comprendere la sofferenza e il dolore che riguarda le persone che attraversano queste difficoltà, le loro famiglie, il mondo che le circonda, l’idea e la cultura del cibo con le sue evoluzioni, il vissuto corporeo reso sempre più complesso e conflittuale dal confronto e dal rispecchiamento nelle immagini mediatiche.
      Parlare di disturbi dell’alimentazione significa sfidare la medicina, che sta diventando sempre più parcellizzata e specialistica, nell’ottica di sperimentare e ricreare una cultura della interdisciplinarietà che, attraverso una capacità di riconoscimento e rispetto dei confini delle proprie competenze, riesce a mantenere al centro l’unicità della persona sofferente e del progetto terapeutico.
      Questo il senso di un percorso, fra saperi e punti di vista, dati e aggiornamenti in tema di disturbi dell’alimentazione: una traccia per il futuro.

      Scarica la Locandina con il programma

    • 12/09/2017 11:13:53

      Bando

      Seleziona bando da scaricare

      Responsabile prof. Antonino Vallesi

      Scadenza: 18 settembre 2017