Notizie in evidenza


Martedì della clinica

20/02/2018

Riprendono anche quest’anno i Martedì della Clinica Neurologica, seminari clinico-scientifici di lunga tradizione a Padova

focalizzati sulle novità salienti nei vari ambiti della neurologia (malattie infiammatorie e degenerative, metodiche diagnostiche innovative, terapie emergenti), in stretta collaborazione con le specialità affini, tra cui Neuroradiologia, Neurochirurgia, Anestesia e Rianimazione.
Il programma 2018, che si svolgerà nei martedì da gennaio a maggio in Aula Magna della Palazzina di Neuroscienze Via Giustiniani 5 a Padova, alle ore 17.30, vedrà la partecipazione di relatori di respiro internazionale, alcuni provenienti dall’estero.

Nel mese di gennaio, il ciclo si apre con la Lecture di Luca Regli della Neurochirurgia di Zurigo, su “Bypass per ischemia e aneurismi” (apertura (16 gennaio 2018). A seguire, martedì 23 gennaio Amelia Evoli dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma tratterà delle “Nuove terapie e recenti evidenze nella miastenia”, mentre il 30 Nino Stocchetti, anestesista dell’Università di Milano, tratterà di “Ossigenazione e metabolismo cerebrale nel trauma”.
Febbraio si aprirà con un seminario sulle malattie ereditarie della sostanza bianca di Andrea Rossi dell’Ospedale Gaslini di Genova, che allargherà il perimetro della discussione neurologica in ambito pediatrico. Sarà quindi la volta del neuroimaging, argomento del seminario di Flavio Nobili, Università di Genova, sulle metodiche più avanzate e sui nuovi marcatori utilizzati. Emilio Perucca, farmacologo dell’Università di Pavia, il 20 febbraio parlerà dell’approccio personalizzato nella terapia farmacologica dell’epilessia e in conclusione di mese Emanuel Della Torre, attualmente al Ragon Institute of MGH di Boston, che interverrà su malattia IgG4-correlata, patologia di recente identificazione.
A marzo il ciclo riprende con un seminario di grande interesse anche oncologico, grazie all’intervento del Guido Cavaletti, Università di Milano-Bicocca che tratterà “Il dilemma della neurotossicità da chemioterapici”, farmaci che se da un lato aiutano a combattere le neoplasie, dall’altro hanno effetti collaterali neurotossici che possono limitare il completamento della chemioterapia. Enza Maria Valente, dell’Università di Pavia, parlerà dei Parkinsonismi monogenici, mentre Antonio Bertolotto, AOU San Luigi Gonzaga – Orbassano (TO), affronterà la “Neuromielite ottica spectrum disorders” in cui ci sono state acquisizioni importanti da un punto di vista sia dei meccanismi patogenetici sia della terapia.
Aprile si apre con la relazione di Garami Zsolt, Houston Methodist Hospital di Houston, sull’ictus ischemico cerebrale che è una prima cause di morte e disabilità. Il martedì successivo sarà la volta di Simonetta Gerevini, radiologa dell’Ospedale San Raffaele di Milano, che approfondirà il tema delle patologie della mielina diagnosticate attraverso la Risonanza magnetica cerebrale, mentre Pietro Cortelli, Università di Bologna, affronterà un sintomo molto comune ma a volte diagnosticato in maniera errata che è la perdita di coscienza transitoria.
Giovanni Berlucchi, Università di Verona, aprirà le letture del mese di maggio con un tema delicato e interessante cioè il rapporto tra coscienza e cervello, mentre la diagnostica e terapia della demenza frontotemporale sarà trattato nell’incontro successivo da Barbara Borroni dell’Università di Brescia. Seguirà Federica Provini, Università di Bologna, con aspetti clinici e video-polisonnografici delle parasonnie, mentre concluderà il ciclo di incontri Carlo Rinaldi, University of Oxford, con una relazione sulla Malattia di Kennedy.

Programma (locandina):

Bypass per ischemia e aneurismi – 16.01.2018
Luca Regli, Università di Zurigo
Nuove terapie e recenti evidenze nella miastenia - 23.01.2018
Amelia Evoli, Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma
Ossigenazione e metabolismo cerebrale nel trauma – 30.01.2018
Nino Stocchetti, Università di Milano
Malattie ereditarie della sostanza bianca – 06.02.2018
Andrea Rossi, Istituto Gaslini - Genova
18F-FDG vs Amiloide: antagonisti o alleati? – 13.02.2018
Flavio Nobili, Università di Genova
La terapia farmacologica dell’epilessia: un approccio personalizzato – 20.02.2018
Emilio Perucca, Università di Pavia
Malattia IgG4 correlata: patogenesi e manifestazioni neurologiche – 27.02.2018
Emanuel Della Torre, Università Vita-Salute San Raffaele - Milano
Il dilemma della neurotossicità da chemioterapici – 06.03.2018
Guido Cavaletti, Università di Milano-Bicocca
Parkinsonismi monogenici – 13.03.2018
Enza Maria Valente, Università di Pavia
Neuromielite ottica spectrum disorders: aspetti diagnostici, clinici e terapeutici – 20.03.2018
Antonio Bertolotto, AOU San Luigi Gonzaga – Orbassano (TO)
Back to the future in Vascular Medicine: neurosonology – 03.04.2018
Garami Zsolt, Houston Methodist Hospital - Houston(Texas)
Le patologie della mielina: diagnostica differenziale del sistema nervoso centrale – 10.04.2018
Simonetta Gerevini, Ospedale San Raffaele - Milano
Perdita di coscienza transitoria – 17.04.2018
Pietro Cortelli, Università di Bologna
Coscienza e cervello – 08.05.2018
Giovanni Berlucchi, Università di Verona
Demenza frontotemporale: aspetti diagnostici e terapeutici – 15.05.2018
Barbara Borroni, Università di Brescia
Le parasonnie: aspetti clinici e video-polisonnografici – 22.05.2018
Federica Provini, Università di Bologna
Kennedy’s disease: exposing the great mimicker – 29.05.2018
Carlo Rinaldi, University of Oxford (UK)

Gli eventi sono accreditati ECM.
La partecipazione è gratuita e non necessita pre-iscrizione.
Per avere i crediti ECM sono previsti tre tipi di partecipazione:
A: partecipando, almeno, a 6 dei 17 seminari previsti si avranno ECM 8,5
B: partecipando, almeno, a 14 dei 17 seminari previsti si avranno ECM 17
C: partecipando, almeno, a 14 dei 17 casi clinici ed seminari previsti si avranno ECM 44,5.
Ogni martedì, con lo stesso relatore, gli eventi saranno due: alle ore 16.00 la discussione di un caso clinico ed alle ore 17.30 un seminario.
Per avere i crediti ECM, per chi partecipa alla discussione dei casi clinici è richiesta la compilazione di un breve questionario, per chi parteciperà ai seminari sarà sufficiente la firma della presenza.