Corsi di laurea magistrale


Principali informazioni sul corso

Tipologia di corsoCorso di laurea D.M. 270/2004
Anno di attivazione
ClasseLM-46 - Classe delle lauree magistrali in Odontoiatria e protesi dentaria
Titolo rilasciatoLaurea
Sede
Lingua di erogazioneItaliano
Curricula attivatiPERCORSO COMUNE
Corsi affini
Corsi della stessa classe   
Descrizione del percorso formativo previsto per gli immatricolati nell’A.A. 2017/18allegato2.pdf
Tipo di accessoNumero programmato nazionale
Posti per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia25
Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all’estero2
1
Numero minimo di preimmatricolazioni condizionante l’attivazione del corso  
Prevista immatricolazione con debito formativofalse
Prevista iscrizione come studenti part timefalse
TasseProspetto Tasse A.A. 2017/18
Avviso di ammissione   Avviso di ammissione A.A. 2017/18
Visualizza il calendario delle lezioniCalendario lezioni
Visualizza le sessioni delle prove finaliCalendario lauree
Siti ministerialiUniversitaly
Strutture di riferimentoScuola di Medicina e Chirurgia
Dipartimento di Neuroscienze (NPSRR)
Presidente del corso di studio   -
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Gli obiettivi generali e la struttura del piano degli studi di seguito descritto, si rifanno ai contenuti del nuovo schema di Decreto Ministeriale Nuove Classi di Laurea -– Disciplina corsi di Laurea magistrali - che definisce i Corsi di laurea magistrali nell'osservanza delle direttive dell'Unione Europea e al Regolamento Didattico di Ateneo dell'Università di Padova. Il piano didattico, prevede 360 Crediti Formativi Universitari (CFU) complessivi, articolati su sei anni di corso, di cui almeno 90 CFU da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali. La distribuzione dei 360 crediti formativi, è determinata nel rispetto delle condizioni riportate negli allegati del decreto, che stabilisce i crediti da attribuire agli ambiti disciplinari includenti attività formative "indispensabili" alla formazione dell'odontoiatra. Negli aspetti generali il biennio è indirizzato allo studio di attività formative di base mirate a far conoscere allo studente i fondamenti dell’organizzazione strutturale e delle funzioni vitali del corpo umano. Il successivo triennio prevede lo studio di discipline di interesse medico, chirurgico e specialistico con particolare riferimento alle problematiche cliniche correlate alle patologie odontostomatologiche. Tutte queste attività formative si svolgono contestualmente allo studio delle discipline odontoiatriche. Il sesto anno prevede una attività didattica esclusivamente professionalizzante finalizzata alla cura del paziente con problematiche odontostomatologiche. Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica conseguita nel contesto lavorativo specifico del profilo, così da garantire al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell’ambiente di lavoro. Le conoscenze fisiopatologiche e cliniche di medicina generale ed odontostomatologiche acquisite con le attività formative comprese nel piano didattico e le attività pratiche di tipo clinico, determinano e definiscono il profilo professionale dell'odontoiatra che opera nei Paesi dell'Unione Europea. A conclusione dei 6 anni il laureato in odontoiatria e protesi dentaria ha acquisito le conoscenze e le abilità tecniche per inserirsi professionalmente nell’ambito odontoiatrico sia privato che pubblico. Il laureato ha inoltre sviluppato le capacità di apprendimento necessarie per intraprendere studi specialistici. Svolge attività inerenti la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti, della bocca, delle ossa mascellari, delle articolazioni temporo mandibolari e dei relativi tessuti, nonché la riabilitazione odontoiatrica, prescrivendo tutti i medicamenti ed i presidi necessari all’esercizio della professione. Possiede un livello di autonomia professionale, culturale, decisionale ed operativa tale da consentirgli un costante aggiornamento, avendo seguito un percorso formativo caratterizzato da un approccio olistico ai problemi di salute orale della persona sana o malata, anche in relazione all’ambiente fisico e sociale che lo circonda.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il Laureato Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria deve aver acquisito durante il percorso di studi una valida preparazione nelle discipline di base formative della figura professionale medica e odontoiatrica. Deve conoscere i principi istitutivi degli insegnamenti medico-chirurgici generali ed essere preparato a formulare la diagnosi e a predisporre la terapia di ogni aspetto della disciplina medico-odontoiatrica. Deve essere in grado di valutare criticamente lo stato dell'apparato stomatognatico in una visione unitaria, che tenga conto dello stato di salute generale, onde pervenire alla diagnosi e alla formulazione di un piano di trattamento adeguato alle esigenze e alle aspettative del singolo paziente. Deve essere in grado di comprendere in modo chiaro e completo la Letteratura Scientifica ai fini di applicare correttamente i risultati della ricerca alla diagnosi e alla terapia. L'apprendimento avviene mediante lezioni frontali, laboratori ed esercitazioni e viene valutato con esami scritti e/o orali.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il laureato in Odontoiatria deve essere in grado di riconoscere i sintomi clinici delle principali patologie con particolare riguardo alle manifestazioni orali di malattie sistemiche e alle neoplasie del cavo orale. Deve essere in grado di valutare l'aspetto clinico, anche non usuale, delle principali affezioni oro-dentali valutandone il grado di gravità e individuando il trattamento più idoneo per il paziente in relazione alle sue specifiche condizioni. Deve possedere capacità relazionali per poter sviluppare la collaborazione con altre figure sanitarie per un approccio al caso clinico di tipo interdisciplinare. Deve sviluppare ed acquisire capacità di ascolto e di comunicazione per poter interagire efficacemente con il paziente fornendo informazioni adeguate e intellegibili al fine di ottenere il consenso informato alla terapia più indicata per le condizioni orali, le esigenze e le aspettative del paziente. L'odontoiatra deve essere in grado di effettuare manovre di pronto soccorso e di rianimazione nel caso di urgenze mediche o sopravvenute complicanze. L'apprendimento avviene mediante lezioni frontali, laboratori ed esercitazioni e viene valutato con esami scritti e/o orali.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il laureato Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria deve posseder un livello di autonomia professionale, culturale, decisionale e operativa tale da consentirgli un costante aggiornamento, avendo seguito un percorso formativo caratterizzato da un approccio olistico ai problemi di salute orale della persona sana o malata, anche in relazione all'ambiente fisico e sociale che lo circonda. Deve essere in grado anche di effettuare valutazioni statistiche sulla base degli strumenti che gli sono stati messi a disposizione durante il corso di studi. Le verifiche d'esame considerano l'importanza dell'autonomia di giudizio, che viene ulteriormente sollecitata e valutata nel corso della preparazione della prova finale.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il laureato Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria deve aver sviluppato capacità di apprendimento necessarie per intraprendere ulteriori studi con un alto grado di autonomia. La verifica continua delle capacità di apprendimento viene messa in atto durante le attività formative e le prove d'esame. La capacità di apprendimento viene inoltre potenziata e valutata attraverso l'attività individuale svolta per la preparazione della tesi di laurea.
Conoscenze richieste per l’accesso
Possono essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria candidati che siano in possesso di Diploma di Scuola media secondaria superiore, o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo . L'organizzazione didattica del Corso di Studio prevede che gli Studenti ammessi al 1° anno di corso possiedano una adeguata conoscenza della lingua italiana ed una preparazione iniziale, conseguita negli studi precedentemente svolti, per quanto riguarda cultura generale e ragionamento logico, matematica, fisica, chimica e biologia. Le modalità di verifica delle conoscenze e le modalità per l'assolvimento entro il 1° anno degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi (OFA) sono definite nel Regolamento Didattico del corso di studio.
Caratteristiche della prova finale
Per il conseguimento della laurea magistrale è prevista la presentazione di una tesi sperimentale oppure di una tesi compilativa elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un docente relatore. La tesi potrà essere redatta anche in una lingua straniera, preventivamente concordata con il CCLM, ed in questo caso andrà predisposto un riassunto esteso in lingua italiana dell'attività svolta. La discussione potrà avvenire nella stessa lingua straniera.
Sbocchi occupazionali
Parere delle parti sociali
Il primo incontro fra i Rappresentanti della Facoltà ed (in rappresentanza delle parti sociali) il Responsabile del Centro Regionale di Prevenzione, Diagnosi e Terapia Odontostomatologiche nel paziente Disabile si è svolto il giorno 11 dicembre 2008, con un Rappresentante dei Prof. a Contratto per Tirocinio ed un Rappresentante dell'Associazione Italiana Studenti di Odontoiatria. Esaminato l' Ordinamento approvato dal Consiglio di Corso di Laurea e dalla Facoltà per la LS-46 il Rappresentante degli Studenti aveva osservato che la denominazione del Corso di Studio, la classe disciplinare di appartenenza, gli obiettivi formativi specifici, il quadro generale delle attività formative da inserire nei curricula erano in linea con le disposizioni del Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270. Il Responsabile del Centro Regionale di Prevenzione, Diagnosi e Terapia Odontostomatologiche nel paziente Disabile aveva chiesto se i CFU assegnati a ciascuna attività formativa fossero coerenti con quelli previsti dalle altre sedi universitarie italiane. Uno dei Rappresentanti della Facoltà aveva dichiarato che il percorso formativo era simile per tutte le sedi universitarie italiane. Un secondo Rappresentante aveva confermato che vi era un accordo di massima per quanto riguarda il percorso formativo e anche gli obiettivi dei singoli insegnamenti. Il Rappresentante dei Professori a contratto per Tirocinio aveva chiesto chiarimenti riguardanti il Tirocinio. Uno dei Rappresentanti della Facoltà aveva risposto che i CFU di tirocino sono 90 e che l'Ordinamento proposto da Padova era compatibile con un Manifesto che preveda la maggior parte del Tirocinio pratico al VI anno. Il Rappresentante degli Studenti aveva chiesto informazioni sulle caratteristiche della prova finale. Un Rappresentante della Facoltà aveva dichiarato che per il conseguimento della laurea magistrale era prevista "la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore". Dall'A.A. 2014/2015 nell'ambito delle decisioni prese dal Consiglio del Corso di Studio, in coordinazione con le consultazioni periodiche con le organizzazioni rappresentative della professione (ANDI e CAO Provinciali), sono state introdotte, all'interno degli insegnamenti già presenti nel manifesto, cicli di lezioni specifiche su “Etica sanitaria” e “Attività gestionale” indirizzate alla formazione dello studente sulle tematiche non strettamente cliniche della professione odontoiatrica. Su esplicita richiesta dei rappresentanti degli studenti nella riunione del GAV del 19/09/2016, fatta propria anche dai rappresentanti delle parti sociali nella consultazione avvenuta in concomitanza, si è proposto e stabilito di modificare l'ordinamento didattico per introdurre nuovamente l'insegnamento di Statistica Sanitaria, non più erogato dall'a.a. 2011/2012, che si è ritenuto importante per la completezza della preparazione dello studente di Odontoiatria e Protesi Dentaria.